Neuro Awards

Neuro Awards

Le opinioni espresse dagli spettatori successivamente alla visione di un prodotto audiovisivo spiegano solo una parte della loro reale percezione: molte opinioni, infatti, nascono a un livello inconscio inaccessibile alla parte razionale.

L’impatto che un prodotto audiovisivo ha sul pubblico, o su un’eventuale giuria in caso di concorso, è dato da molteplici aspetti che concorrono a crearne la percezione. Oltre a diversi elementi che il soggetto coglie attraverso la logica, ve ne sono molti che si originano a livello inconsapevole. 

Nel prendere atto di questo fenomeno si è diffuso, sino ad arrivare alle produzioni hollywoodiane, lo studio delle reazioni fisiologiche degli spettatori tramite Neurotecnologie, in modo da ottenere una valutazione più approfondita dei prodotti audiovisivi.

In tale panorama si inserisce la collaborazione tra Brain2Market e CC-CP (Contest Creativi & Creative Production), la nuova società specializzata in Video Crowdsourcing al servizio di brand e agenzie. Attraverso l’applicazione delle Neuro Tecnologie ai contest creativi è possibile rilevare le valutazioni neurofisiologiche con specifico focus sulla misurazione dei segnali attentivi ed emotivi.

Gli spettatori selezionati, non necessariamente coincidenti con la giuria tradizionale, vengono sottoposti alla visione dei progetti in concorso (risultati aggregati e anonimi) mentre indossano occhiali EyeTracking (movimenti oculari), caschetti EEG (ElettroEncefaloGrafia) e altri biosensori (GSR, PPG).

Le valutazioni neurofisiologiche non interferiscono con le valutazioni tradizionali, ma definiscono una valutazione parallela integrativa, configurabile come analisi indipendente e innovativa, o come eventuale strumento di supporto e consultazione per la giuria tradizionale.

I risultati riportano i percorsi attentivi degli utenti per ogni video analizzato, con una possibile analisi sulla visibilità del brand/prodotto, analisi della regia/montaggio o qualunque fattore si desidera approfondire.

Gli indicatori emozionali e cognitivi forniscono per singolo video analizzato i valori di intensità emotiva, positività vs. negatività (attrazione vs. repulsione) e carico cognitivo (fatica).

In particolare è possibile fare una selezione dei video in concorso in base all’emotività media più alta (video complessivamente più emotivo/coinvolgente), emotività istantanea più alta (video con singolo momento più emotivo/coinvolgente) o fatica media più bassa (video con messaggio più comprensibile, svolgimento più fluido).

In aggiunta alla valutazione orientata al premio, le Neuro Tecnologie forniscono quindi, anche indirettamente, un’analisi di Neuro Marketing di particolare interesse ed utilità sull’efficacia del prodotto e della sua comunicazione: un bonus per i brand e un valore aggiunto per i contest nel loro complesso (innovazione e distinzione).